Quali sono i pro e i contro della serra bioclimatica

Serre bioclimatiche, tutto quello che c’è da sapere

Con il termine bioclimatica si fa espresso riferimento a quella particolare branca dell’architettura che si occupa di progettare e costruire edifici e fabbricati, dopo un attento e scrupoloso studio delle condizioni climatiche specifiche della zona. Lo scopo ultimo della bioclimatica è quello di garantire, a chi si trova all’interno degli spazi edificati, un elevato grado di comfort climatico, sfruttando le risorse naturali, che sostituiscono, quasi interamente, la climatizzazione artificiale. Il riscaldamento, così come il raffrescamento, saranno opera degli agenti atmosferici e delle fonti naturali, impiegati per la realizzazione di un progetto ambizioso, che può davvero diventare il futuro dell’umanità.

L’azienda Chirenti Srl, Viale Risorgimento n. 9 – Zona PIP, Castri di Lecce (LE), opera nel pieno rispetto di quelle che sono le linee guida dell’architettura bioclimatica. L’intento della società è quello di contribuire attivamente alla creazione di ambienti che siano, il più possibile, confortevoli e sostenibili.

I vantaggi

Il privato che decide di optare per bioclimatica, nella costruzione del proprio edificio, fa una scelta estremamente responsabile, non solo per sé stesso, ma anche per l’intero sistema ambientale. Da questa decisione derivano tutta una serie di considerevoli vantaggi, che spingono sempre più curiosi a cercare informazioni sulla bioclimatica. Tra i pro, il più importante riguarda, sicuramente, il risparmio energetico. La cosiddetta serra bioclimatica, non è altro che una costruzione capace di regolare la temperatura in tutto il resto della casa. Il metodo utilizzato da questo tipo di architettura, infatti, permette all’ambiente esterno di incamerare calore durante il periodo invernale, trasferendolo alla restante parte dell’abitazione.

Questa, vedrà una notevole diminuzione dei consumi relativi all’energia termica e, dunque, un abbassamento della spesa mensile. Al contrario, durante il periodo estivo, le fattezze della serra riusciranno a preservarne la freschezza, così che si possa ottenere un abbassamento della temperatura anche nel resto della casa. Le ampie vetrate consentono il passaggio di una grossa quantità di luce, ad ogni ora del giorno, tanto da ridurre drasticamente anche l’utilizzo dell’illuminazione artificiale. Infine, la copertura dell’ambiente garantisce alla vita familiare un nuovo spazio aggiuntivo, da utilizzare in qualsiasi periodo dell’anno.

Gli svantaggi

Nonostante la bioclimatica sia una metodologia architettonica di grande successo, che ha raccolto consensi praticamente in tutto il mondo, è bene precisare che esistono alcuni contro. Uno dei maggiori svantaggi può essere individuato proprio nell’energia solare. Questa, infatti, non è una fonte completamente affidabile, in ragione della sua stessa natura. Precisamente, può accadere, in qualsiasi momento, che le nuvole coprano improvvisamente il sole, oscurando di colpo la giornata. Allo stesso modo, soprattutto nei mesi invernali, le ore di luce potrebbero essere davvero poche, imponendo al proprietario di ricorrere all’energia artificiale.

La scarsità di questa fonte naturale incide, ovviamente, anche sul calore percepito e, dunque, sulla regolamentazione della temperatura nel resto della casa. Un altro svantaggio di una struttura bioclimatica in piano a lamelle orientabili o retraibili, consiste nella potenziale non perfetta tenuta all’acqua in caso di acquazzone violento. Questo è un rischio particolarmente reale per le bioclimatiche di grandi dimensioni che non riescono a scaricare velocemente l’enorme massa d’acqua che si deposita sulle lamelle. In questo modo l’acqua piovana può arrivare a formare una mini piscina, per poi infiltrarsi attraverso le lamelle stesse, superando anche la barriera offerta dalle loro guarnizioni e sgocciolare all’interno, rovinando anche l’arredo che può trovarsi nell’ambiente.

Per avere un quadro maggiormente chiaro sulle serre bioclimatiche e sui pro e contro dell’utilizzo di questa tecnica, rivolgiti ai professionisti della Chirenti Srl. Chiama il numero 0832/247890 per parlare con gli esperti.

Per contattarci puoi scrivere una email all’indirizzo commerciale@chirenti.it oppure puoi compilare il modulo sottostante

Richiedi un preventivo

Torna su