Le uniche vetrate panoramiche “amovibili” a norma di legge

Sentenza del TAR Puglia sulle Vetrate Panoramiche Chirenti

Quotidianamente molti clienti privati contattano Chirenti S.r.l. per capire se l’installazione di vetrate panoramiche, siano esse scorrevoli o a libro, comporti la richiesta di eventuali permessi da richiedere presso il proprio comune.

Questa materia è stata già trattata in precedenza in un articolo dei nostri approfondimenti: la risposta a questi dubbi è no, l’installazione di antine in vetro paravento costituisce attività di edilizia libera e la chiusura di un balcone, con i nostri sistemi “amovibili”, non comporta un cambio nella destinazione d’uso dello stesso, come normato secondo l’art. 6, comma 1, lett. E-ter, DPR 380/2001.

Il TAR di Bari ha condannato un comune della provincia di Bari, per aver impedito l’installazione di vetrate panoramiche su un balcone condominiale, confermando ulteriormente e recentemente l’evidenza di legge.

Il ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale di Bari era stato richiesto da parte di due nostri clienti finali, che si erano visti contestare la presenza della struttura a vetri scorrevoli e richiudibile a pacchetto.

L’udienza del 6 maggio 2020 ha evidenziato l’eccesso di potere per travisamento dei fatti da parte dell’amministrazione comunale, poiché la suddetta chiusura del balcone ha visto “l’apposizione di una struttura amovibile, non ancorata in alcun modo al suolo o alle pareti laterali: diretta a schermare – durante la stagione invernale – il balcone stesso, proteggendolo dalle intemperie e consentendone una più agevole fruizione. La rimozione dei pannelli in vetro, come si ricava dal depliant pubblicitario prodotto in giudizio – è possibile senza ricorrere ad alcun attrezzo: non si rintraccia cioè alcun elemento di fissità, stabilità e permanenza, che consenta di configurare uno spazio stabilmente chiuso, con creazione di un nuovo volume e superficie e conseguente mutamento di destinazione d’uso”. Il comune è stato pertanto condannato a risarcire i due clienti, oltre che a sostenere le spese processuali.

Affidatevi con tranquillità all’esperienza e alla competenza, lunga 50 anni, di Chirenti S.r.l.: collegati al sito www.chirenti.it o contattaci pure al numero 0832/247890.

Per contattarci puoi scrivere una email all’indirizzo commerciale@chirenti.it oppure puoi compilare il modulo sottostante

Richiedi un preventivo

Torna su