Bonus Sicurezza: cos’è e chi può usufruirne

Il Bonus Sicurezza ti permette di usufruire della detrazione fiscale del 50% sulle Vepa.

In particolare, il Bonus Sicurezza è l’unico bonus che ti permette di portare in detrazione al 50% le VePa.

In questo articolo facciamo chiarezza su:

  • Cos’è il Bonus Sicurezza
  • Cosa dice la circolare dell’Agenzia delle Entrate
  • Cosa sono le Vepa
  • Quali caratteristiche devono avere i vetri per poter portare le VePa in detrazione
  • Qual è la differenza tra un vetro anti-effrazione e uno anti-sfondamento.

Cos’è il Bonus Sicurezza

Secondo una recente comunicazione dell’Agenzia delle Entrate, le vetrate panoramiche amovibili VePa, possono accedere alla detrazione fiscale del 50% in 10 anni grazie al Bonus Sicurezza – che rappresenta una declinazione del cd. Bonus Ristrutturazioni o Bonus casa 50% (Art. 16-bis, comma 1, lett. f).

Cosa dice la circolare dell’Agenzia delle Entrate?

(Circolare 06.02.2001 n. 13/E, risposta 5).

Alla luce dei suddetti chiarimenti, si ritiene che l’istante possa beneficiare della detrazione in parola qualora le Vetrate Panoramiche Amovibili (Vepa) che intende installare sui balconi siano costituite da vetri antisfondamento, in quanto finalizzati alla prevenzione del rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi.

La detrazione è applicabile unicamente alle spese sostenute per realizzare interventi sugli immobili.

Cosa sono le Vepa?

Sono le vetrate panoramiche amovibili, introdotte in edilizia libera dal Decreto Legge 142, del 21 settembre 2022 (conversione in legge, con modificazioni, del Decreto-legge, cosiddetto Decreto Aiuti-bis del 9 agosto 2022, n. 115), e aventi le caratteristiche stabilite dai legislatori nazionali, attraverso l’Art. 33-quater (“Norme di semplificazione in materia di installazione di vetrate panoramiche amovibili”, che modifica l’Articolo 6, comma 1, del Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia – D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 – G.U. n. 245 del 20 ottobre 2001).

Precisazioni sul sistema VePa

Non tutte le vetrate panoramiche sono VePa.

Oltre alla scelta sulla tipologia di vetro adatto alle proprie esigenze, farei anche attenzione al “sistema” che contiene tali vetri.

Oggi si parla tanto di VePa, ma sono in pochi a conoscerne bene le caratteristiche e le differenze. Le vetrate panoramiche amovibili non sono tutte VePa. Cioè, non tutte hanno le caratteristiche conformi alle prescrizioni di Legge elencate dall’Art. 33-quater (DL 142/2022).

Decalogo sulle caratteristiche delle VePa

L’Associazione ASSVEPA redigerà e pubblicherà un Decalogo sulle caratteristiche che devono avere le VePa.

Invitiamo gli addetti ai lavori e i consumatori a consultarlo. Per non avere poi delle sorprese una volta acquistata e fatta installare una pseudo VePa che non ha le caratteristiche di Legge.

Quali caratteristiche devono avere i vetri per poter portare le VePa in detrazione?

Come da Art. 16-bis, comma 1, lett. f), del TUIR e circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 28/E del 25 luglio 2022, i vetri antisfondamento rientrano del Bonus Sicurezza, pertanto le VePa dotate di tali vetri sono oggetto di detrazione fiscale.

Si tratta dei vetri di sicurezza anti sfondamento 44.2, 44.4 – 55.2, 55.4 identificati dalle classi 1B1 / UNI EN 12600 e P2A / UNI EN 356. Inoltre, i vetri di sicurezza non posso essere forometrati né si possono fare altre lavorazioni all’interno delle stesse lastre vitree per non vanificarne la strutturalità. Quindi è consigliabile utilizzare o richiedere i sistemi VePa più adatti, cioè senza forometrie.

L’altezza delle lastre di vetro antisfondamento, in base alle normative (con prove del pendolo), non può superare 2500 mm in altezza. Oltre tale altezza si deve applicare un vetro temperato stratificato 55.2/55.4 fino ad un massimo di 2750 mm e non oltre.

Qual è la differenza tra un vetro anti-effrazione e uno anti-sfondamento?

 

E per quali utilizzi sono indicati? Su cosa e come vengono applicati?

Va precisato che i vetri di sicurezza anti-effrazione o anti-sfondamento impiegati in edilizia e detraibili col “bonus sicurezza” hanno differenti caratteristiche. Soffermiamoci sull’utilizzo e la destinazione d’uso di entrambe le tipologie.

I vetri di sicurezza “anti-effrazione” e “anti-vandalismo” necessitano di un telaio (infisso) resistente e anch’esso “anti-effrazione” e “anti-vandalismo”. Quindi non si possono applicare alle VePa che, per loro natura, hanno un telaio minimale e non certamente adatto a proteggere una casa o un ambiente: non è la funzione né l’utilizzo di una VePa che, ricordiamo, serve al completamento di uno spazio esterno alla casa, quale balcone o veranda.

Se, nello specifico, parliamo di applicazioni su vetrate panoramiche VePa, allora il vetro anti-effrazione o anti-vandalico (quello che EN 356 classifica in modo vago tra P2A e P8B), è inutile usarlo poiché il frame (telaio o cornice leggeri) di una VePa non è adatto: non potrà mai esserlo, perché troppo esiguo. Né, tanto meno, questi sistemi “panoramici tutto vetro” potrebbero assolvere a funzioni protettive in termine generale di “sicurezza domestica”.

Se parliamo invece di vetri di sicurezza “anti-effrazione” e “anti-sfondamento” che completano i balconi e i loggiati ai piani alti, ovviamente se abitiamo al quarto piano di una palazzina, i ladri ci preoccupano meno. Il vento forte di più o la rottura del vetro. Allora sarà bene richiedere un vetro di sicurezza con una resistenza agli urti e una buona resistenza alla flessione, un vetro di sicurezza che si classifica tra P2A e P4A.

Come richiedere il Bonus Sicurezza

Per godere della detrazione al 50% sulle spese sostenute per mettere in sicurezza l’abitazione non devi presentare alcuna domanda. La detrazione si applica direttamente in dichiarazione dei redditi.

Per accedere alla detrazione è necessario una dichiarazione da parte del fornitore dei vetri o produttore che attesti che essi sono realmente tali avendo superato i test di prova certificati.Il Bonus Sicurezza non gode tuttavia della possibilità di accedere allo sconto in fattura o cessione del credito: è possibile usufruirne solo in modo diretto per il cliente che intende accedere a questa detrazione.

Vuoi ricevere maggiori informazioni in merito alle VePa che rientrano nel Bonus Sicurezza?

Parla direttamente con noi

Richiedi un preventivo

Richiedi un Preventivo​

×

Invio avvenuto con successo


Grazie per averci contattato! La tua richiesta è stata ricevuta correttamente e verrà processata nel minor tempo possibile. Ti contatteremo al più presto per fornirti tutte le informazioni necessarie. Nel frattempo, ti invitiamo a esplorare il nostro sito web per scoprire i nostri prodotti e servizi. Grazie ancora per il tuo interesse e a presto!

Chirenti.it

×

Oops... Qualcosa è andato storto!


Purtroppo non è stato possibile inoltrare il modulo compilato. Ti invitiamo a riprovare nuovamente. Se l'errore persiste non esitare a contattarci inviandoci una email:

info@chirenti.it

Chirenti.it

Invio in corso...